Visite: 434

“Si è concluso positivamente, con il decreto a firma del Direttore generale dell’Ufficio scolastico regionale della Calabria, Antonella Iunti, il procedimento per l’intitolazione della Scuola Secondaria di Primo Grado di Motta San Giovanni al professore Nicodemo Branca”.

 

Ad annunciarlo sono il sindaco Giovanni Verduci e l’assessore alla Pubblica istruzione Sonia Malara a margine di un incontro avuto con la dirigente scolastica Margherita Sergi e la famiglia Branca.

 

“Siamo molto contenti di aver raggiunto questo risultato – dichiarano gli amministratori comunali – consapevoli di aver interpretato ed esaudito un desiderio non solo della famiglia ma dell’intera comunità. Studenti, donne e uomini che adesso magari si trovano anche lontano dal nostro territorio, che dalla fine degli anni sessanta e fino al 1996, hanno avuto nella figura del vicepreside, e instancabile professore di educazione tecnica, un punto di riferimento. Grazie all’attenzione, all’impegno e alla sensibilità della dirigente scolastica Margherita Sergi, del Consiglio d’Istituto e del Collegio dei docenti, entro maggio potremo finalmente organizzare una manifestazione per legare per sempre il nome Nicodemo Branca alla scuola di Motta San Giovanni”.

 

“L’Amministrazione comunale – aggiunge l’assessore Malara - è impegnata a mantenere vivo il ricordo di quanti, negli anni, hanno contribuito alla crescita sociale e culturale della nostra comunità rappresentando un esempio da seguire. Le scelte compiute per la toponomastica comunale e per l’intitolazione di alcuni edifici pubblici, sono state sempre alimentate da questo spirito ed è per questo motivo che abbiamo chiesto alla dirigente scolastica Margherita Sergi di valutare la possibilità di avviare le procedure per l’intitolazione alla memoria del professore Branca della scuola di Motta, ottenendo subito la massima disponibilità”.

 

“Il nostro concittadino Nicodemo Branca -  ricorda invece il sindaco Verduci - è stato vicepreside e fiduciario per ventidue anni della scuola media di Motta San Giovanni (oggi facente parte dell’Istituto Comprensivo Montebello Jonico – Motta San Giovanni). Negli anni, intere generazioni di ragazzi sono stati suoi alunni. Dal suo arrivo e fino al giorno del suo pensionamento, tutti i ragazzi che hanno frequentato la scuola a Motta lo hanno avuto come professore e come educatore. È stato una guida indispensabile ed utile per le famiglie e per i colleghi docenti, un collaboratore prezioso per tutti i Capi d’Istituto che si sono succeduti e che hanno sempre riconosciuto l’importanza del suo ruolo, tanto da tributargli, in occasione del pensionamento, un encomio solenne trasmesso all’allora Provveditore agli Studi”.

 

“In occasione della cerimonia che stiamo organizzando – concludono il primo cittadino e l’assessore – chiederemo la collaborazione degli ex alunni e degli ex colleghi per recuperare testimonianze, aneddoti, fotografie e quanto altro possa essere utile a far capire alle nuove generazioni il sincero e genuino sentimento di gratitudine che lega la nostra comunità al professore Nicodemo Branca”

 

Torna all'inizio del contenuto