Visite: 87

 

Sono stati consegnati i lavori per la manutenzione straordinaria dello slargo antistante la Chiesa del Carmine. Grazie ad un finanziamento ministeriale di quasi 80mila euro, che copre gli incarichi tecnici e la realizzazione degli interventi, saranno adesso ripristinate le condizioni di sicurezza in un luogo molto caro all’intera comunità mottese.   

 

Nella zona d’intervento, che si raggiunge percorrendo la via del Carmine, alcuni fenomeni atmosferici hanno generato degli smottamenti che hanno prodotto delle fenditure alle pareti dei muri in pietra che coronano la piazzetta. Il progetto è stato redatto tenendo conto della volontà di preservare il muro esistente da un cedimento che ne comprometterebbe definitivamente la propria esistenza e dal desiderio dell’Amministrazione comunale di conservare un manufatto simbolo delle opere storiche del luogo, come segno di testimonianza della manodopera locale.

 

La ditta incaricata dovrà ripristinare la muratura in pietrame, attraverso la rimozione dei conci di pietra e la successiva ricostruzione in opera degli stessi con eventuale integrazione con materiale dello stesso tipo; assicurare il drenaggio a monte del muro e scongiurare eventuali eccessi di acque nel suolo; canalizzare e convogliare le acque con il posizionare di tubi di scolo, pozzetti, griglie, chiusini e quanto necessario al corretto smaltimento; realizzare un cordolo sommitale di coronamento del muro; curare la posa in opera di nuova pavimentazione in blocchetti di pietra locale per la zona che sarà adibita a piazzetta e di balaustre in metallo da installare a finitura del muro.

 

“Continuiamo a prestare molta attenzione per garantire sicurezza e riqualificare alcune parti del nostro territorio – dichiara il vicesindaco e assessore ai Lavori pubblici Rocco Campolo - I lavori consegnati sono molto importanti anche perché interessano un luogo di pellegrinaggio e di culto rappresentato dall’adiacente Chiesa della Madonna del Carmine. Nei prossimi giorni, senza mai abbandonare la ricerca di nuovi finanziamenti, saranno consegnati altri lavori che cambieranno il volto del nostro territorio. Il Ministero dell’Interno – aggiunge il vicesindaco e consigliere metropolitano – istituirà a breve un tavolo interministeriale presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri diretto ad individuare soluzioni per velocizzare l’iter degli interventi di mitigazione del rischio di dissesto idrogeologico. Per questo motivo – conclude Rocco Campolo – nei giorni scorsi, insieme agli uffici comunali, dopo aver svolto un monitoraggio dei siti interessati da fenomeni di dissesto e fatto il punto sui progetti già finanziati, abbiamo redatto delle schede tecniche che tengono conto di nuove situazioni di possibile pericolo e che abbiamo già trasmesso, attraverso gli Uffici della Prefettura, al Ministero”.

 

Torna all'inizio del contenuto