Visite: 370

“Dieci i siti interessati, sei i bandi già pubblicati con scadenza 25 e 26 gennaio, un milione e mezzo di euro l’investimento complessivo, da tre a sei i mesi concessi per l’esecuzione dei lavori. Sono questi i numeri che meglio rappresentano l’impegno dell’Amministrazione comunale in questi primi giorni del 2022”.

 

A dichiararlo sono il sindaco Giovanni Verduci e il vicesindaco con delega ai Lavori pubblici Rocco Campolo a conclusione di una riunione di Giunta.  

 

“Come abbiamo più volte detto -  continua il primo cittadino – i fatti sono le parole più belle e, grazie alla lungimiranza di dotarsi per tempo delle necessarie progettazioni e all’ottimo lavoro di squadra tra la parte politica, gli uffici comunali ed i tecnici esterni, oggi possiamo guardare con fiducia nei confronti anche di quelle problematiche che, ormai da troppo tempo, aspettano di essere affrontate seriamente e finalmente risolte”.

 

“Un primo bando – spiega il vicesindaco – riguarda alcuni tratti della viabilità Allai-Serro Valanidi, dove è prevista la posa di rete metallica contro la caduta di detriti, e via Cuba, dove è previsto l’allargamento della carreggiata, il rifacimento del manto stradale e la realizzazione di un’area di manovra. Un secondo bando è dedicato alla frazione Paolia con la realizzazione di un muro in via dei Mandorli, la messa in sicurezza di un tratto del costone in via dei Cedri e il ripristino della viabilità in contrada San Vincenzo. Il terzo e il quarto bando sono dedicati rispettivamente al rione Branca, con la costruzione di un muro di contenimento, e alla messa in sicurezza della linea di costa tra il torrente Saetta e il torrente San Vincenzo con la manutenzione della barriera di scogli esistente e della viabilità. Seguono i bandi per la messa in sicurezza della viabilità di località Sant’Ilario, nel tratto compreso tra il cimitero e l’isola ecologica, e il centro abitato di Motta, con la regimentazione delle acque in prossimità del parco delle Rimembranze e la posa di rete lungo il costone roccioso che si affaccia alle spalle della Chiesa di Santa Caterina e di via Anghelone”.

 

“Affrontiamo le emergenze del nostro territorio con tempestività e senza perdere tempo – concludono il sindaco Giovanni Verduci e il vicesindaco Rocco Campolo – ma non perdiamo di vista la necessità di programmare interventi anche per il medio e lungo periodo, certi che solo una visione di sviluppo complessiva possa davvero permettere alla nostra comunità e al nostro territorio di continuare a crescere”. 

 

Torna all'inizio del contenuto