Visite: 332

“Agli incendi che hanno violato la nostra collina e agli atti vandalici che hanno danneggiato il patrimonio comunale rispondiamo con importanti interventi di messa in sicurezza, riqualificazione e arredo urbano”.

 

È quanto dichiarano il sindaco Giovanni Verduci e l’assessore Domenico Infortuna a conclusione di un sopralluogo svolto con i tecnici comunali presso il Colle Oleandro.

 

“Già nei prossimi giorni – informano gli amministratori mottesi – sarà realizzato un primo intervento sugli alberi e le piante presenti nel parco in prossimità della Chiesa Maria SS. Assunta del Leandro e dell’area picnic. Si tratta di potatura di contenimento e di riduzione della chioma per garantire una maggiore sicurezza, favorire la rigenerazione delle piante e assicurare una nuova luce e una maggiore aerazione nelle zone più basse. Probabilmente l’impatto visivo sarà all’inizio forte, ma gli esperti sostengono che l’intervento è necessario perché si tratta di alberi sui quali sono state rilevate alcune problematiche e che, comunque, superano già i venti metri di altezza”.

 

“Seguirà – aggiungono il sindaco e l’assessore – la sistemazione della pavimentazione della piazza dove si svolgono le manifestazioni e gli spettacoli musicali e teatrali, il posizionamento di nuove ringhiere, la realizzazione di un nuovo impianto di illuminazione del parco, il rivestimento dei muri di contenimento per rendere tutta l’area più bella e accogliente. Inoltre, è prevista anche la sostituzione dei tavoli, delle panchine e di tutte le giostre che aumenteranno di numero attrezzando nuove aree sicure per i più piccoli. Un altro intervento riguarda l’Ostello della Gioventù. In questo caso i lavori consentiranno di eliminare le infiltrazioni di acqua, attraverso la manutenzione delle due terrazze, e ripristinare alcuni locali interni per poi pubblicare un avviso per l’assegnazione e la gestione dei locali”.

 

“A termine di tutti questi interventi – concludono Giovanni Verduci e Domenico Infortuna – organizzeremo una giornata di festa, coinvolgendo tutte le associazioni locali, per consegnare alla comunità un luogo dove incontrarsi e trascorrere alcune ore di svago e divertimento”.

 

Torna all'inizio del contenuto