Visite: 863

 

“Il lungomare Cicerone - Ottaviano Augusto rappresenta sicuramente un punto di forza del nostro territorio. È un luogo dove si concentrano tantissime abitazioni che durante la stagione estiva tornano ad essere vissute, dove alcuni imprenditori hanno deciso di investire, dove la nostra comunità e quanti sono in villeggiatura decidono di godere del sole e del mare, anche quest’anno definito eccellente dall’Arpacal. Per tutti questi motivi l’Amministrazione comunale presta tantissima attenzione al litorale e sta investendo risorse umane, economiche e strumentali per accelerare il processo di riqualificazione”.

 

A dichiararlo è Giovanni Verduci, sindaco di Motta San Giovanni a conclusione di una riunione di Giunta.

 

“In attesa dell’intervento corposo previsto nel progetto di riqualificazione finanziato dai Patti per il Sud per un importo pari a 1,7 milioni di euro, la cui Conferenza dei Servizi decisoria è stata già convocata – aggiunge il primo cittadino - non siamo rimasti con le mani in mano, ma abbiamo programmato alcuni lavori di decoro che sono stati già realizzati o lo saranno in questi giorni perché nei mesi di emergenza per il Coronavirus erano stati vietati o sconsigliati. Penso agli avvisi per la concessione delle aree demaniali, alla pulizia della spiaggia, alla manutenzione dell’impianto di illuminazione, allo spazzamento, allo sfalcio, alla riattivazione e sistemazione delle docce pubbliche. A inizio della prossima settimana sarà eseguita la potatura delle palme e la sistemazione degli accessi a mare. Relativamente poi alla rete fognaria, oltre agli interventi complessi eseguiti in prossimità del torrente Saetta e a metà del lungomare Cicerone, ogni criticità causata dal maggior numero di presenze o da eventi atmosferici eccezionali, è stata superata in un paio di ore, senza nessun sversamento a mare, senza compromettere la balneazione, senza recare disagio, senza mettere a rischio la salute pubblica. È stato, inoltre, già programmato e sarà realizzato nei prossimi giorni un intervento di manutenzione e pulizia dell’intera rete fognaria del lungomare, mentre la disinfestazione e sanificazione del territorio è in calendario la prima settimana di agosto”.

 

“Relativamente ai lavori di ripascimento e protezione del nostro litorale – continua Verduci – nonostante la disponibilità e l’impegno dei tecnici, la Città Metropolitana è stata approssimativa, dimostrando evidenti limiti nella gestione politica e di indirizzo dei tempi e dei modi di intervento, tradendo le aspettative della nostra comunità. Abbiamo ufficialmente già manifestato la nostra disapprovazione, evidenziando che ci saremmo aspettati la stessa attenzione che l’Ente di via Foti ha mostrato verso altri territori. Non possiamo condividere questo immobilismo e per tale motivo provvederemo in proprio, nei limiti delle disponibilità economiche del nostro Comune, a garantire la sicurezza di alcuni tratti del nostro litorale con puntuali interventi per l’eliminazione dei massi più pericolosi, la sistemazione degli accessi in spiaggia e in mare”.

 

“Possiamo garantire il meglio in termini di servizi – conclude il sindaco - di ambiente, di cultura, di storia, di enogastronomia. Non abbiamo niente da invidiare a nessuno, dobbiamo esserne consapevoli e determinati a compiere ogni giorno un passo in avanti”.

 

 

Torna all'inizio del contenuto