Visite: 689

Il 31 gennaio 2020, il Consiglio dei ministri ha dichiarato lo stato di emergenza sanitaria per l’epidemia da nuovo coronavirus. La decisione è stata assunta subito dopo che l'OMS ha dichiarato l’emergenza di sanità pubblica di interesse internazionale.

 

Si avvisano i cittadini che per informazioni e segnalazioni, è possibile chiamare il numero verde 1500 attivato dal Ministero della Salute.

Il Ministero della Salute ha realizzato un sito web dedicato alle infezioni da coronavirus 2019-nCoV:
www.salute.gov.it/nuovocoronavirus

 

 

LEGGI TUTTE LE COMUNICAZIONI:

 

1 - CORONAVIRUS - COS'E'

2 - CORONAVIRUS - BUONE REGOLE DI PREVENZIONE

3 - CORONAVIRUS - DIECI REGOLE DA SEGUIRE

4 - CORONAVIRUS - QUALI SONO I SINTOMI

5 - CORONAVIRUS - SINTOMI

6 - CORONAVIRUS - ANZIANI E GIOVANI

7 - CORONAVIRUS - ANTIBIOTICI

8 - CORONAVIRUS - ANIMALI DOMESTICI

9 - CORONAVIRUS - PACCHI DALLA CINA

10 - CORONAVIRUS - NUMERI UTILI

11 - AVVISO PER I CITTADINI CALABRESI CHE RIENTRANO DALLE REGIONI DEL NORD

 

 

ORDINANZA DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE CALABRIA

N°1 DEL 27 FEBBRAIO 2020

Ulteriori misure per la prevenzione, e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-2019. Ordinanza ai sensi dell'art. 32, comma 3, della legge 23 dicembre 1978, n°833 in materia di igiene e sanità pubblica.

 

 

 

DECRETO PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 4 MARZO 2020

misure riguardanti il contrasto e il contenimento sull'intero territorio nazionale del diffondersi del Coronavirus

 

 

DECRETO PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 8 MARZO 2020

misure riguardanti il contrasto e il contenimento sull'intero territorio nazionale del diffondersi del Coronavirus

 

 

 

Ordinanza del Presidente della Regione Calabria n°3 - 8 marzo 2020

Urgenti misure per la prevenzione e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-2019.  

 

A chiunque arrivi in Calabria o vi abbia fatto ingresso negli ultimi quattordici giorni dopo aver soggiornato in zone a rischio epidemiologico, come identificate dall’Organizzazione Mondiale della Sanità e nella Regione Lombardia  - nelle province di Modena, Parma, Piacenza, Reggio nell’Emilia, Rimini, Pesaro e Urbino, Alessandria, Asti, Novara, Verbano-Cusio-Ossola, Vercelli, Padova, Treviso e Venezia dove è stata dimostrata la trasmissione locale del virus (DPCM 08 marzo 2020 l’aggiornamento del quale potrà essere conosciuto attraverso il sito istituzionale del Ministero della salute e della Regione), si applica la misura della quarantena obbligatoria con sorveglianza attiva. Chiunque si trovi in questa condizione deve comunicare tale circostanza direttamente - ovvero attraverso il proprio Medico di Medicina Generale o Pediatra di Libera scelta, oppure telefonando al numero verde regionale 800-767676 - al Dipartimento di Prevenzione dell’Azienda Sanitaria Provinciale territorialmente competente, che adotterà le misure già previste nell’Ordinanza n. 1/2020.

 

 

Scheda censimento per il monitoraggio dei rischi da Covid-19

Chiunque arrivi in Calabria, o vi abbia fatto ingresso negli ultimi quattordici giorni, dopo aver soggiornato in zone a rischio epidemiologico, è invitato a compilare la scheda censimento.  

 

 

 

Per spostarsi per "esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute" è necessario presentare ai controlli certificazione che attesti il motivo per derogare alla direttiva di ridurre il più possibile il movimento da un'area all'altra (e con questo la diffusione del contagio)

Il modulo è stato messo a disposizione dal dipartimento di Pubblica sicurezza. Resta comunque il divieto assoluto a spostarsi, senza eccezioni, per le persone sottoposte a quarantena o positive al coronavirus.

MODULO  

 

 

DECRETO PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 9 MARZO 2020

 

 

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 11 MARZO 2020

 

 

 

ORDINANZA DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE N. 07 del 14 Marzo 2020

Ulteriori misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-2019

 

 

Torna all'inizio del contenuto