Avvisi

Visite: 62

Nel mese di luglio, in occasione del progetto Calabria Judaica, finanziato dalla Regione Calabria e curato dalla cooperativa sociale Satyroi, si terrà a Lazzaro un evento mirato alla valorizzazione e qualificazione delle tradizioni legate alla presenza ebraica anche nel nostro territorio.

 

“La presenza presso il Museo Antiquarium Leucopetra – afferma l’assessore alla Cultura Enza Mallamaci - della lucerna giudaica del IV/V secolo d.C. decorata a stampo con il simbolo della menorah, rinvenuta il secolo scorso a Lazzaro e tornata ad essere esposta dopo che, dal 13 dicembre 2017 al 16 settembre 2018, è stata protagonista al Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah di Ferrara, ha suscitato l’interesse degli organizzatori che hanno voluto coinvolgere in questo progetto la comunità mottese”.

 

“Il progetto – aggiunge l’assessore - attraverso un format innovativo e originale mira a riunire eventi teatrali, musicali, visite guidate, laboratori didattici e degustazioni enogastronomiche connesse all’ebraismo in Calabria.  In particolare, a Lazzaro sono previsti degli eventi per promuovere l’Antiquarium Leucopetra e valorizzare i prodotti agroalimentari locali connessi all’ebraismo, cercando di canalizzarli nell’ambito della filiera kosher, di cui la Calabria vanta delle eccellenze uniche al mondo”.

 

“Per tale motivo – annuncia quindi Enza Mallamaci - mercoledì 19 giugno, alle ore 17:30, presso la porta d’Accesso all’Area Grecanica di Lazzaro, presenti i rappresentanti della cooperativa Satyroi e i funzionari della Soprintendenza, ci sarà un incontro organizzativo per illustrare meglio il progetto e spiegare come partecipare per promuovere le peculiarità del comprensorio mottese”.

 

“Le associazioni, le cooperative, le aziende del territorio e quanti pensano di poter contribuire a rendere ancora più ricco questo importante evento che si svolgerà a Lazzaro– conclude quindi la delegata alla Cultura - sono invitati a partecipare all’incontro di mercoledì prossimo. Insieme raggiungeremo importanti risultati”.

 

 

Visite: 483

È stata pubblicata l’ordinanza balneare che disciplina l’utilizzo e la fruizione delle aree demaniali marittime per gli aspetti legati alla balneazione e alle attività turistico-ricreative che si svolgono durante stagione estiva lungo il litorale di Lazzaro.

 

L’ordinanza tiene conto del nuovo Piano Comunale di Spiaggia (PCS), adottato dal Consiglio comunale lo scorso 10 maggio, con interessanti novità per l’anno in corso in attesa dell’approvazione definitiva dell’importate strumento urbanistico. 

 

Durante la stagione balneare, compresa tra il 1 maggio e il 31 ottobre, nelle spiagge è vietato lasciare unità navali in sosta (ad eccezione della sosta occasionale e temporanea di natanti a remi di tipo jole, canoe, pattini, mosconi, lance, pedalò e simili), per la sosta delle piccole unità navali è possibile fare riferimento alle apposite aree indicate nel PCS e previste in via Agostino Plutino (in prossimità del torrente Ferrina) e lungomare Ottaviano Augusto (in prossimità del torrente Saetta).          

 

È vietato, tra l’altro, occupare con ogni tipo di struttura, attrezzatura o unità navale la fascia di 5 metri lineari dalla battigia; lasciare oltre il tramonto ombrelloni, sdraio, sedie, tende ed ogni altro tipo di attrezzatura o struttura; campeggiare o effettuare insediamenti occasionali anche con tende o camper; transitare con qualsiasi tipo di veicolo (ad esclusione di quelli destinati alla pulizia e al soccorso); turbare la quiete pubblica; distendere reti; gettare o lasciare rifiuti di ogni genere; accendere fuochi; esercitare attività commerciali, pubblicitarie, promozionali, svolgere manifestazioni sportive o spettacoli pirotecnici senza le autorizzazioni o i relativi permessi; condurre animali, ad eccezione di cani guida e per il salvataggio.

 

L’ordinanza individua due spiagge animal friendly destinate alla libera balneazione in cui è consentito l’accesso degli animali (cani/gatti) di proprietà purché regolarmente iscritti all’anagrafe canina/felina, muniti di regolare libretto sanitario e di collare con etichetta in cui siano riportati i dati del proprietario che deve anche provvedere a rimuovere immediatamente qualunque deiezione degli animali con strumenti idonei, utilizzare il guinzaglio ad una misura non superiore a 1,5 metri e possedere la museruola da applicare al cane in caso di potenziale pericolo. Le spiagge libere dove è consentito l’accesso agli animali si trovano una in via Agostino Plutino (in prossimità del torrente Ferrina) ed una quasi nell’ultimo tratto del lungomare Cicerone.   

 

Nelle strutture balneari, il concessionario, tra l’altro, deve curare la manutenzione e la pulizia della spiaggia, garantire l’accesso alle persone diversamente abili o con difficoltà motorie, dotarsi di contenitori per la raccolta differenziata, esporre un cartello in almeno due lingue con i prezzi dei servizi resi.                 

 

Inoltre, scade il prossimo 12 giugno l’avviso pubblico per autorizzazioni provvisorie (stabilimenti balneari, chioschi, piattaforme, attività ludiche, ecc.), mentre c’è tempo fino al prossimo 24 giugno per le autorizzazioni provvisorie per l’installazione di piccoli punti d’ormeggio senza realizzazione di opere a terra (concessioni per singoli gavitelli).  

 

È già in programma per le prossime settimane la pulizia della spiaggia e la sistemazione degli accessi a mare.

 

 

ORDINANZA BALNEARE ANNO 2019

 

PIANO COMUNALE DI SPIAGGIA 

 

TAVOLA AMBITI I - II

 

TAVOLA AMBITI III-IV

 

 

 

 

Torna all'inizio del contenuto